La fine della sperimentazione e il trionfo delle lobby industriali

  1. E’ notizia di questi giorni la imminente chiusura dei campi sperimentali di colture OGM dell’Università della Tuscia, in quanto non rispondenti alle normative vigenti.
  2. Il provvedimento nasce da una segnalazione proveniente dalla Fondazione Diritti Genetici (FDG) che, “in un dettagliato rapporto, ha documentato la presenza degli alberi geneticamente modificati all’interno dell’Azienda didattico-sperimentale dell’Università della Tuscia”, rapporto che ha segnalato alle autorità competenti, per voce del suo Presidente Mario Capanna, chiendendo loro lo smantellamento del campo. I Ministeri dell’Ambiente e dell’Agricoltura danno l’ok allo smantellamento a partire dal giorno 12 Giugno.
  3. Mario Capanna: OGM illegali nel Lazio, ok dei Ministeri a distruzione e ricerca
  4. Duilio Campagnolo, presidente di Futuragra, denuncia “il drammatico stato in cui versa la ricerca nel nostro Paese. Dieci anni fa erano 250 i progetti portati avanti, mentre oggi la sperimentazione è pressoché azzerata. Una situazione paradossale, che costringe il nostro Paese a rimanere al palo e isolato dal resto del mondo, dove esistono centri sperimentali in cui vengono studiate piante che rappresentano il futuro dell’agricoltura, dell’agro-industria e della medicina, fondamentali quindi anche per la qualità dell’ambiente e dell’alimentazione”
  5. L’ANBI ha scritto un appello per salvare l’unica sperimentazione in campo ancora sopravvissuta.
  6. ANBiotec
    L’ANBI ha scritto un appello per salvare gli alberi OGM dell’Università della Tuscia. Aiutateci a far valere la… http://fb.me/1abo2fwXw
  7. La ricerca italiana sulle biotecnologie soffre, come tante altre, della prevalenza di punti di vista emozionali e poco informati, e dei conseguenti atti legislativi che preferiscono prese di posizioni radicali a più utili approfondimenti di merito.

    E’ sempre un problema di divulgazione della conoscenza e di quanto l’assenza di informazione favorisca invece indirettamente gli interessi delle lobby industriali, penalizzando un paese a vocazione agricola come l’Italia impossibilitato a produrre secondo criteri di eccellenza e qualità.
  8. Lo spiega in modo eccellente Antonio Pascale nella sua mini-lectio al TEDxReggioEmilia. Uno speech efficacissimo e travolgente, esempio di come sia possibile spiegare alla gente comune, in modo divulgativo, i vantaggi del metodo scientifico oggi spesso bistrattato dal legislatore come, se non più di quanto avveniva ai tempi di Galileo Galilei.
  9. TEDxReggioEmilia – Antonio Pascale – Come abbiamo smesso di essere un paese agricolo
  10. Franco Mistretta
    I fanatismi contro le biotecnologie mi ricordano a volte quelli dei creazionisti contro l’evoluzionismo.
  11. Fa specie come questo atteggiamento provenga da un governo di professori che, per loro natura, dovrebbero essere più avvezzi all’approfondimento dei loro predecessori politici. Ma non per questo dobbiamo perdere la speranza…
  12. Virgilio_green
    Campi test ogm, un ministero vuole distruggerli e l’altro no: Campi transgenici dell’Università della Tuscia: il… http://bit.ly/KfINgj

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...