Appartenenza

Appartenenza è una finestra sempre aperta.
Entra aria fresca oppure torrida,
certe volte anche la pioggia.
La socchiudi se rischi di allagare
ma lasci che si possa guardar fuori.

Appartenenza è una tessera magnetica.
Sta nel portafogli e quando la prendi
sai che c’è un posto dove puoi presentarla
e farti riconoscere con un bip.
Un posto che sta lì e ti aspetta.

Appartenenza è il ramo nuovo di un fico.
Spunta tra le chianche di un pavimento di campagna
anche se ogni anno si cerca di estirparlo
tagliando a zero ogni traccia di vegetazione
fingendo e sperando che non si affacci più.

Appartenenza è la musica che riconosci.
Le note che senti di sfuggita
da una radio lontana in una casa alta.
La sequenza di colori che torna nella mente
sin dal momento in cui l’hai sentita per la prima volta.

Appartenenza è sentire la ricchezza del contatto.
Perdersi nella gioia di una parola
guadagnare un sorriso, ritrovare un abbraccio
percorrere una strada sapendo che chi ti aspetta
non ha smarrito il desiderio di vederti un’altra volta.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...